Il principio n.32 del Manuale del Giovane Social Media Manager recita così: “Il SMM discute con gli amici attorno a un topic. Ma senza mai confondere l’orgoglio con la vanità e senza credere alle proprie esagerazioni”.

 

 

Che porre una domanda sia un buon modo per innescare una discussione nei social network, lo sapevamo. Si tratta di trovare la domanda giusta, soprattutto per sostenere una discussione coerente con l’essenza del brand.

 

Ma quando si lavora sui social, può succedere di confondere l’ego personale con l’identità di marca, l’indice di Klout con l’arroganza o più semplicemente l’ispirazione con l’avventatezza. Il risultato è spesso un disastro che la rete non perdona. Date un occhio al post di Mashable “11 Biggest Social Media Disasters of 2012” e se siete in difficoltà leggete o rileggete Il Manuale del Giovane Social Media Manager.