Instagram continua ad essere il canale privilegiato per il Beauty, ma la sfida di TheGoodOnes assieme a Sephora Italia è quella di pensare in ottica multicanale, dove la creatività si muove fluida tra in-store e social network e unisce il brand alle utenti.

 

TheGoodOnes-Sephora-Beauty-Social-Marketing

 

Sephora Italia si fa ambasciatrice del trend “makeup nude”: toni puliti e naturali che si fondono con l’incarnato, blush freschi e leggeri, sopracciglia definite, labbra rosate. L’esperienza in-store permette di toccare, sentire, imparare e giocare con sessioni gratuite di makeup nude. Il social amplifica questa esperienza, genera un coinvolgimento ancora più profondo. Ma come?

 

Con un piano editoriale cromatico, che abbiamo creato sulle sfumature del beige, sabbia e bronzo e che come in un quadro di Pollock, esplode il makeup nude attraverso composizioni di polveri, tempere e acquarelli; ci siamo spinti oltre, e abbiamo animato  queste composizioni e l’effetto generale è ad alto impatto visivo.

 

Ogni post che pubblichiamo offre suggerimenti concreti e ricercati. E parallelamente le blogger e le youtuber danno un respiro ancora più ampio con approfondimenti e tutorial su vari e diversi canali.

 

Il ritorno delle interazioni è importante e la produzione di UGC, i contenuti generati dalle utenti, si aggrega attorno alla social proposition “Qual è la tua vera bellezza? Mostracela con il tuo selfie #SephoraNudeAction”.

 

L’interazione creata su Instagram si solidifica su Facebook (due canali di uno stesso ecosistema) e si approfondisce su Twitter. I video e i post animati a 15” sono potenti su tutti i canali, per il Beauty Youtube è in testa, per incrementare notorietà durante tutto il periodo di campagna.